Quali sono i 5 fiori estivi più belli?

0

Il sole estivo può mettere a dura prova la resistenza delle piante e dei fiori delicati. Allo stesso tempo con l’arrivo della bella stagione è possibile assistere ad una vera e propria esplosione di profumi e colori in grado di abbellire e impreziosire qualsiasi giardino e balcone. L’importante, infatti, è scegliere la varietà giusta. Scopriamo subito i 5 fiori estivi più belli.

Tra i fiori estivi spunta il geranio

In grado di fiorire nel corso di tutto l’anno, i gerani sono fiori estivi poco esigenti in grado di proteggere da zanzare

geranio fiori estivi

Il geranio

e insetti indesiderati. Questa pianta non necessita di particolari cure o attenzioni ed è possibile scegliere tra vari tipi di gerani che si differenziano per via del colore e dell’aspetto delle foglie.

Tranne il geranio imperiale, che predilige la mezzombra, tutti gli altri tipi di gerani hanno bisogno di sole, buona ventilazione e terriccio di qualità. In particolare il mix perfetto è caratterizzato da torba bionda e torba bruna e argilla. In estate è importante annaffiare giornalmente, ricordandosi tuttavia di evitare ristagni. Questi fiori estivi, infatti, preferiscono il clima caldo.

Uno dei fiori colorati più belli: la surfinia

Tra i fiori estivi facili da coltivare, la surfinia è meglio conosciuta come Petunia. Considerata tra i fiori colorati più belli dell’estate, presenta fioriture che vanno dal bianco al porpora, oltre ad avere sfumature di blu e viola. In grado di resistere in modo ottimale al sole, ma anche adattarsi a condizioni di mezzombra, la petunia necessita di abbondanti annaffiature quotidiane.

Particolarmente adatta per essere coltivata in vaso, la surfinia è si adegua molto bene anche al giardino. L’importante è prestare attenzione al nutrimento del terreno che ogni 20 giorni necessita di concime liquido. La fioritura rigogliosa, inoltre, rende questo tra i fiori estivi perfetti per dare un tocco in più a balconi e giardini.

LEGGI ANCHE >> TAGLIAERBA AUTOMATICO: TUTTI I SEGRETI

Aiuole fiorite con l’agapanto

In grado di ammaliare grazie ai suoi fiori colorati blu e azzurri, l’agapanto fiorisce nel periodo compreso tra giugno e settembre. Pianta ideale per dare un tocco in più di colore al proprio giardino, l’agapanto preferisce una posizione di mezzombra. Particolarmente robusta e poca esigente, necessita di essere annaffiata regolarmente. Una volta al mese, inoltre, è opportuno utilizzare del concime liquido. Si tratta di fiori sempreverde che non amano particolarmente il sole e il vento; è importante tenerli al riparo nelle ore più calde della giornata.

Fiori che sbocciano in estate? Il gladiolo

Tra i fiori più belli vi è il gladiolo. Facile da coltivare sia in giardino che in vaso, il fiore ha origine da un bulbo

gladiolo fiori estivi

Il gladiolo

denominato cormo. Generalmente bisogna procedere con la semina nel periodo compreso tra metà aprile e metà maggio in modo tale da ottenere la fioritura durante il periodo estivo.

Pianta poco esigente, ha bisogno solamente di sole e di un terreno ben drenato. Soprattutto nei mesi caldi bisogna innaffiare regolarmente e in modo abbondante. Il terreno, infatti, deve risultare sempre umido, evitando però ristagni che potrebbero favorire la comparsa di muffe e parassiti. È importante sospendere le irrigazione quando le foglie risultano appassite. Bisogna inoltre dissotterrare i bulbi prima dell’arrivo della stagione fredda. Quest’ultimi, infatti, devono essere riposti in un cassetta e conservati al buio e soprattutto al riparo dal freddo.

Fiori profumati: la lavanda primeggia

Pianta perenne, perfetta per l’estate, la lavanda è facile per essere coltivata sia in giardino che in vaso. In grado di decorare qualsiasi ambiente esterno e inebriare grazie al suo meraviglioso profumo, può essere propagata per seme o per talea. Il periodo ideale per compiere questa operazione è autunno o inizio primavera in quanto il clima è mite.

In grado di fiorire in modo abbondante e rigoglioso nel periodo compreso tra giugno ed agosto, la lavanda deve essere coltivata in una zona che sia ben soleggiata, ventilata e soprattutto non umida. È importante innaffiare regolarmente senza esagerare e il terreno deve risultare ben drenato in modo tale da evitare ristagni. Tra marzo e maggio, inoltre, è opportuno concimare il terreno in modo tale da ottenere fioriture più abbondanti. Se si decide di coltivare la lavanda in vaso è importante che quest’ultimo sia alto e capiente, con del terriccio e dell’argilla posizionata sul fondo.

Valido rimedio contro le zanzare, è generalmente apprezzata per i suoi fiori colorati di lillà che consentono di ricordare la tipica atmosfera provenzale.

Avere delle aiuole fiorite d’estate, quindi, è possibile. L’importante è prestare i giusti accorgimenti e attendere i fiori che sbocciano. Il risultato finale sarà in grado di affascinare sia grandi che piccini, grazie al meraviglioso gioco di colori e profumi.

Share.

About Author

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: