Come coltivare i cactus

0

Il cactus è una pianta grassa che, a dispetto della sua forma spinosa, è in grado anche di produrre fiori bellissimi dai colori accesi e sgargianti. Inoltre il cactus può resistere a lunghissimi periodi di siccità ed a temperature estreme, per questo motivo rappresenta la scelta ideale se hai la memoria corta e spesso dimentichi di innaffiare il tuo giardino. I cactus sono delle piante molto longeve, infatti in natura esistono alcuni esemplari che possono vivere oltre i 100 anni. Grazie a queste caratteristiche il cactus può essere coltivato in qualsiasi condizione climatica, bastano pochi e semplici accorgimenti. Possiamo scoprire come coltivare i cactus.

Come coltivare i cactus: dove posizionarli?

come coltivare i cactusPer sapere come coltivare i cactus è opportuno capire dove posizionarli. Se abiti in una zona asciutta puoi collocare i tuoi cactus nel giardino con qualsiasi tipologia di terreno. Se invece abiti in una zona piuttosto umida per tutto il corso dell’anno, ti consiglio di piantare il tuo cactus in un terreno con un substrato di ghiaia e sabbia, che hanno una capacità di drenaggio maggiore e possono contrastare più facilmente la crescita della muffa. Se invece vuoi sapere come coltivare i cactus indoor devi posizionali in un luogo dove c’è molta luce, magari davanti al balcone o alla finestra, preferibilmente in direzione sud. Ogni 2-3 settimane ricordati di cambiare la disposizione dei cactus, girandoli su se stessi in modo che ricevano il sole a 360 gradi. Queste piante hanno infatti bisogno di una buona escursione termica giorno/notte prevalentemente nei mesi invernali, in questo modo cresceranno dritte, sane e rigogliose.

Drenaggio, concimazione e innaffiatura

Per sapere come coltivare i cactus non ci resta che scoprire altre tre cose: il drenaggio, la concimazione e l’innaffiatura. I cactus necessitano di un ottimo drenaggio, quindi i vasi dove sono piantati devono avere circa 4-5 cm di terreno e dei fori sul fondo. La concimazione va effettuata almeno una volta a settimana, preferibilmente con un fertilizzante liquido. In estate i cactus richiedono maggiori innaffiature, che devono essere effettuate ad una distanza di circa 7-14 giorni. Nei mesi invernali invece i cactus devono restare secchi, quindi è sufficiente un’innaffiatura al mese. Nei periodi primaverili ed autunnali basta un’innaffiatura “una tantum”. Per combattere le cocciniglie, insetti che possono attaccare le piante di cactus, basta adottare rimedi naturali come alcol denaturato ed acqua. Ecco come coltivare i cactus, come le vedresti queste simpatiche piante nel tuo giardino o sul davanzale di casa tua?

Share.

About Author