Come scegliere le giuste forbici da giardino

0

Esistono diversi modelli di forbici da adoperare per il giardino, come sappiamo quale scegliere e che meglio si adatta alle diverse esigenze? Di seguito forniamo le differenti tipologie di forbici da giardino con le loro caratteristiche per aiutarvi nella loro scelta e giusta selezione in base alle varie occorrenze.

Queste sono le forbici da giardino:

  • Forbice per fiori;
  • Forbici per vigna;
  • Per le siepi;
  • Per l’erba;
  • Svettatoio.

La potatura delle piante deve essere eseguita con le forbici che più si adattano all’esigenza del momento; ci sono quelle con lame e manici corti e o lunghi proprio per agevolare il lavoro del giardiniere in azione, sia che esso sia professionista oppure un semplice giardiniere per hobby, deve comunque munirsi degli attrezzi idonei ai diversi lavori.

Ci sono le forbici a doppio battente, oppure ancora a lame fisse, e quelle più innovative addirittura sono fornite di alcuni ingranaggi specifici ideati per facilitare il lavoro di potatura e o di taglio dell’erba.

Le forbici per tagliare i fiori sono generalmente le più semplici e classiche da giardino in quanto non richiedono caratteristiche particolari, l’importante è che i materiali siano di buona qualità: lame sottili e dritte in acciaio taglienti e affilate. Sono quelle che si possiedono maggiormente perchè anche adatte a falciare l’erba che può essere raggiunta manualmente; spesso se il tuo giardinaggio è solo un hobby, difficilmente si possiedono tutti i diversi formati; queste sono adatte per recidere i fiori oppure anche solo per prelevarli dalle loro piante.

Le forbici per vigna come quelle per fiori hanno una modesta dimensione, adatta all’impugnatura della mano; la differenza con quelle da vigna, è che queste ultime hanno le lame ricurve per adattarsi maggiormente alle insenature presenti nelle vigne stesse. Inoltre la stessa impugnatura insieme alla lama le permette di tagliare i rami delle vigne che sono più duri e resistenti.

Per le siepi già il discorso diventa più rigoroso, sono necessarie delle specifiche forbici da giardino a lame lunghe e resistenti, con manici lunghi e quindi di dimensioni anche più grandi affinché la potatura possa essere eseguita nel modo corretto ed essere anche agevolata per il giardiniere. Per i professionisti esistono quelle ad uso elettrico e o comunque dotate di un motore per migliorare la prestazione e velocizzare il lavoro professionale. Quelle di questo tipo appartengono alla categoria delle tagliasiepi che in alcuni casi si possono anche prendere in affitto. Questa possibilità è data dai costi spesso eccessivi che il singolo giardiniere per hobby non può sostenere per giardini di medie e piccole dimensioni e per usi sporadici.

Poi c’è anche lo svettatoio, questo si usa per raggiungere rami molto alti che sono difficili da raggiungere anche con le forbici a manici e lame lunghe. Questo è formato da un manico lungo e una lama molto tagliente e affilata; il suo uso è agevolato dall’ausilio di una cordicella. Si può usare per rami che superano anche i due o tre metri purchè si tratti di rami non troppo grossi.

Per le potature di un certo spessore è bene invece fornirsi di attrezzi più specifici come la sega elettrica e o il segaccio.

Share.

About Author