La compostiera, scegli quella che fa per te

0

La compostiera è quel contenitore indispensabile per svolgere il compostaggio domestico. Si tratta di eseguire una raccolta casalinga dei rifiuti organici prodotti dalla vostra cucina ma anche e soprattutto derivante dai residui del vostro giardino.

Spesso quando si eseguono grandi potature ma anche piccoli lavori di giardinaggio consistenti nella raccolta di materiale di scarto come foglie secche, oppure come accennato dopo aver svolto qualche ritocco ornamentale di potatura, si presenta il problema fastidioso di dover eliminare tutte le erbacce raccolte. Che cosa farne dunque? A questo proposito potrebbe essere molto utile e pratico iniziare a produrre il compost, ossia quel composto che si ottiene con il compostaggio domestico che alla fine dell’intero processo, origina un ottimo fertilizzante per il tuo terreno.

La compostiera è l’unico strumento necessario per svolgere questo procedimento. Al suo interno vanno inseriti, infatti, tutti i materiali di scarto sopra citati per dare seguito al procedimento di compostaggio domestico. Esistono diversi modelli di compostiera in commercio, tutti dai diversi design creati e adatti per adeguarsi alle diverse esigenze e gusti ornamentali. Potete di fatti scegliere quella che più si avvicina all’arredamento del tuo giardino e porla in un angolo senza guastare lo scenario verde da voi creato.

Collocatela in una parte del giardino dove ci sia un ampio margine di spazio per potervi muovere, in questo modo vi sarà più comodo potervi alzare, abbassare, agire e quindi eseguire i vari passaggi di riciclo del materiale organico da destinare alla compostiera; inoltre anche per poter agire in maniera pratica ogni volta che dovrete rimuovere il materiale all’interno della compostiera.  Di fatti si consiglia per un buon risultato ed anche per ridurre i tempi di maturazione e decomposizione del materiale di rifiuto, di arieggiare lo stesso contenitore e quindi di far assumere tanto ossigeno al materiale contenuto dentro la compostiera. Per fare ciò è bene che periodicamente rivoltiate il materiale che si trova dentro la compostiera in modo che l’ossigeno entri dentro il compost e agisca.

Costo di una compostiera

Il costo inerente alla compostiera non è esageratamente inaccessibile, il prezzo varia dai vari modelli ma soprattutto dalle dimensioni della compostiera che state cercando. Tuttavia se non volete acquistarla, in alcune regioni si può anche prenderla gratuitamente in comodato d’uso.

Per i più volenterosi e manuali, si può anche costruire con il metodo fai da te una buona compostiera, in questi casi si sceglie quasi sempre di costruirla in legno, per un lavoro che permetta di ottenere una compostiera rustica che si abbini bene al tuo giardino ma, anche perché è facile e da comporre. L’importante, che scegliate di acquistarla o di costruirvela da soli, sia in legno o in plastica, è che sia garantita un buon circolo di aria e quindi un rientro importante di ossigeno. Quest’ultimo è fondamentale nel processo del compostaggio domestico durante la fase della maturazione.

Una selezione di compostiere da giardino la potete trovare seguendo questo link.

Share.

About Author