Le biotrappole più efficaci

0

Come si fa a garantire alle piante e agli alberi del giardino lunga vita tenendo alla larga tutti gli insetti pericolosi per il loro benessere? Non sempre c’è bisogno di ricorrere a pesticidi, insetticidi o altri prodotti chimici: a volte, infatti, sono sufficienti semplici accorgimenti e pochi materiali per ottenere gli effetti desiderati con una biotrappola perfetta. Si ha bisogno solo di alcune candele, di un po’ di resina naturale e di qualche torcia. L’obiettivo è, ovviamente, quello di fare in modo che i parassiti non si diffondano e non proliferino: per questo è essenziale prevenire la loro comparsa attraverso l’impiego di rimedi naturali in grado di rispettare l’ambiente.

biotrappola-5Catturare gli insetti con una biotrappola, insomma, si può. Per prima cosa, è necessario prendere una bottiglietta di plastica, tagliarne il collo e riempirla fino a metà con una soluzione composta da acqua e zucchero: se si vuole un’azione ancora più efficace, al posto dell’acqua si può adoperare l’aceto. La bottiglietta deve essere agganciata a un ramo della pianta che si desidera proteggere. Cosa succede? Molto banalmente, gli insetti vengono attirati dallo zucchero ed entrano nella bottiglia, da dove però non riescono più a uscire perché annegano.

Anche la resina naturale, come detto, può essere sfruttata a questo scopo: è sufficiente applicarla sui rami e sui tronchi degli alberi per beneficiare degli effetti di una resina artigianale che garantisce risultati ottimali. Gli insetti, infatti, volano nei pressi delle piante e si depositano sui rami allo scopo di succhiare il nettare, ma nel momento in cui si appoggiano sulla resina rimangono come imprigionati e non riescono più a staccarsene. Se se ne ha la possibilità, al posto della resina si può adottare addirittura la colla di bisonte: il risultato è una trappola che impedisce qualsiasi tentativo di fuga.

E le candele? Devono essere alla citronella e si rivelano utili in modo evidente soprattutto se si ha a che fare con degli alberi da frutta dolce, come per esempio dei peschi. In questi casi, le invasioni da cui si cerca di proteggersi sono quelle dei moscerini e delle zanzare: per tenere alla larga questi insetti, si possono accendere delle candele alla citronella, i cui vapori profumati e i cui fumi riescono ad allontanare i nemici degli alberi. Se non si riesce a trovare una candela alla citronella al supermercato, la si può realizzare in casa, versando un paio di gocce di olio essenziale alla citronella su una candela tradizionale.

Share.

About Author