Azalea: cura e manutenzione

0

L’Azalea è un fiore molto richiesto e usato per ornare giardini e ampi spazi verdi. Questa può essere piantata in piena terra o nei vasi, per sua stessa caratteristica offre non solo fiori di straordinaria bellezza, ma può anche arrivare a crescere in simpatici cespugli con piccoli alberelli che possono toccare il metro di altezza.

Azalea

L’Azalea nonostante oggi si trovi in diverse coltivazioni nel nostro paese che sia diventata di uso comune, non è originaria dell’Italia; le sue radici sono legate all’Asia, all’America del Nord e ai paesi nordici europei. Solo intorno al 1800 cominciarono a vedersi le prime coltivazioni italiane, che oggi si svolgono prevalentemente in Piemonte e in Lombardia.

I fiori di questa pianta sbocciano durante la stagione fredda con fiori semplici oppure anche doppi. I colori possono essere molto vistosi oppure anche candidi, le diverse sfumature rendono speciale e molto apprezzata questa pianta che spesso viene scelta nella composizione di un giardino in diverse tonalità, e situata in diverse location proprio per ornare nel migliore dei modi l’area interessata.

L’Azalea appartiene al genere Rhododendron, la diversificazione tra questa specie appena citata e Azalea s’individua nelle differenze fisiche dei fiori: forme e colori.  Ecco di seguito qualche esempio di Azalea e Rododendro:

  • Azalea pontica
  • Azalea Mollis
  • Rhododendron Lutem
  • Rhododendron Japonicum
  • Rhododendron Molle

La prima è caratterizzata da grandi fiori dalle tonalità accese dell’arancio e del giallo. L’Azalea Mollis ha la caratteristica di fiorire in primavera e i suoi fiori sono rossi o gialli. Il Rhododendron Lutem cresce spontaneamente in Polonia i suoi fiori sono gialli. Il Rhododendron Japonicum è caratteristico per essere originario del Giappone e anche questa specie ha i fiori gialli. L’ultimo dell’elenco sopra citato, il Rhododendron Molle è originario della Cina e i suoi fiori particolari hanno il colore del giallo.

Ne esistono ancora altri generi: Rhododendron Canescens con fiori rosa e bianchi; Rhododendron Alabamense sempre con fiori gialli; e poi ancora Rhododendron Austrinum e Rhododendron Bakeri. Questi hanno tutte la caratteristica di essere originarie della Florida e sono utilizzate per creare nuovi generi di coltivazioni.

Le condizioni di coltivazione e manutenzione dell’Azalea sono particolari, come detto è una pianta che fiorisce principalmente tra l’autunno e l’inverno, questo rende la pianta particolarmente sensibile alla temperatura in generale. Questa di fatti non deve contenersi tra gli otto e i sedici gradi, quindi in inverno deve essere posta in una zona della casa luminosa, ma che al contempo non sia sotto i diretti raggi del sole; in estate deve essere posta all’interno della casa e deve trovarsi in un luogo particolarmente umido.

Per quest’ultimo motivo, se decidete di piantarla in giardino, cercate un sito specifico per le sue esigenze, individuate un luogo che durante la stagione estiva non sia colpito dai diretti raggi del sole; ricordatevi di innaffiarla spesso senza però eccedere. Dopo il periodo di fioritura ricordatevi di eseguire la potatura dei rami per favorire una nuova rigenerazione degli stessi e lo sviluppo di nuove gemme per la stagione successiva. Per aumentare la produzione di questa pianta, si consiglia di usare i semi, quindi vanno raccolti i germogli e coltivati nel modo giusto, per poi piantarli duranti i mesi intercorsi tra luglio e settembre.

Quando si esegue una potatura, il taglio va eseguito obliquamente, ricordiamo di usare sempre accessori puliti e sterilizzati specifici per il lavoro di giardinaggio. Per quanto riguarda la concimazione, l’Azalea non richiede esigenze particolari in questo senso; come regola si consiglia di concimarle ogni due settimane nei mesi che vanno da aprile a settembre.

Si consiglia un concime acido, ma per eliminare ogni dubbio chiedete sempre al vostro venditore di fiducia quale concime usare. Le irrigazioni come predetto, devono essere frequenti, ricordate di favorire un buon drenaggio soprattutto se ponete la pianta in vaso, usate pure della ghiaia sul fondo di questi e le vostre Azalee si nutriranno nel modo giusto.

Share.

About Author