Cosa bisogna sapere per coltivare le begonie?

0

Chi vuole scoprire come coltivare le begonie deve sapere, in primo luogo, che ne esistono di due tipi: quelle che vengono coltivate dai bulbi e quelle che vengono coltivate dai semi. Queste ultime sono piuttosto difficili da far crescere e hanno dimensioni più ridotte; le altre, invece, sono da preferire perché sono più grandi e, di conseguenza, più robuste. Si tratta di fiori annuali, con bulbi che possono anche essere conservati in modo tale da essere piantati di nuovo negli anni seguenti.

Se si è interessati a imparare a coltivare le begonie, è indispensabile anche decidere dove posizionarle: va detto che questi fiori sopravvivono senza problemi tanto all’aperto quanto al chiuso, anche se amano in modo particolare l’ombra. Insomma, sopravvivono anche al sole, ma è bene non esporle alla luce diretta, cercando una finestra orientata a est o a ovest. Per quel che riguarda il terreno, non ci sono procedure specifiche da seguire: va benissimo la terra mista del giardino e, se proprio si vuole agire, è necessario mescolare un terzo di terra per vaso normale con due terzi di muschio di torba, tenendo conto del fatto che le begonie preferiscono gli ambienti ben drenanti e acidi.coltivare le begonie

Come coltivare le begonie e piantarle

Come si può intuire, insomma, anche chi non ha il pollice verde può apprendere come coltivare le begonie senza impazzire. Per piantare i fiori è necessario scavare un buco di pochi centimetri al cui interno dovranno essere inseriti i bulbi e i semi. Non serve troppo spazio, e si può pensare di piantare le begonie anche nei pressi del bordo di un’aiuola o vicino ad altre piante, senza temere “invasioni”. La parte superiore della radice deve essere coperta con uno strato di terra di pochi centimetri.

Se piantare le begonie è un gioco da ragazzi, anche dedicarsi alla loro cura e manutenzione è tutt’altro che complicato: bisogna occuparsi solo di recidere i fiori che cominciano ad imbrunire perché significa che sono destinati a morire. Una volta conclusa la stagione di fioritura, poi, tutti i germogli morti devono essere eliminati, e va lasciata la pianta verde, in modo tale che le sostanze nutritive assorbite possano mantenersi nel bulbo ed essere sfruttate nella stagione seguente. Ecco, quindi, che capire come coltivare le begonie non è più un problema; nel giro di poco tempo si impara tutto ciò che è necessario per avere una pianta splendida e in salute anno dopo anno.

Share.

About Author