Il giardino all’inglese

0

Il giardino è una parte di terreno ben delineato destinato all’esposizione della parte green della tua villa. In quest’area si concentrano numerose piante scelte secondo un personale gusto, il tutto completato dal verde del prato scelto per l’occasione.

Esistono diversi tipi di giardino tutti con caratteristiche e particolarità diverse; sebbene sembrino somigliarsi e apparire uguali, i giardini inglesi, sono realizzati secondo alcuni criteri e principi ben precisi. Il Giardino all’Inglese è famoso per le schematiche naturali adottate per la sua realizzazione.

Composizione del giardino all’inglese:

La composizione del giardino all’inglese  presenta elementi tipici del paesaggio naturale: laghi e ruscelli per esempio che fanno dimenticare al visitatore di trovarsi proprio all’interno dello stesso giardino. Le piante stesse sono messe in modo tale che i colori e le varie sfumature delle diverse tonalità attraversino l’andamento delle quattro stagioni.

Questa forma di giardino all’inglese risale al ‘700; fin dai primi del suddetto secolo sono state adottate delle indicazioni tali che si sono mantenute nel tempo. Sebbene si tratti di un giardino dove si studiano determinati elementi, e le piante e i fiori sono inseriti in base ad un progetto meditato e ponderato, gli schemi geometrici e architettonici sono esclusi dal giardino all’inglese. Questo è ciò che rende il giardino all’inglese tipico nel suo stile.

S’intende seguire la linea emozionale dei sensi legati alla natura: fiori e olfatto che accarezzano l’ambiente circostante con dolcezza regalando una forte sensibilità. In un primo momento quando si visita un giardino all’inglese si ha l’impressione che tutto segua un andamento confusionario; non è così. Chi si occupa del giardino all’inglese prepara un suo schema personale e tal volta esclusivo, con il preciso intento di renderlo particolare e unico. Si segue solo l’andamento della natura, niente di architettonico e geometrico, si segue solo la natura.

Share.

About Author