Come si coltiva l’avocado in casa

0

Se sei interessato a scoprire come si coltiva l’avocado in casa devi sapere che la procedura da seguire è più semplice e rapida di quel che tu possa immaginare: benché si tratti di avere a che fare con un frutto esotico, infatti, esso può crescere senza problemi anche nel nostro ambiente e con il nostro clima, a patto di rispettare alcuni semplici accorgimenti.

Ecco come si coltiva l’avocado in casa

avocado foto testoPrima di scoprire come si coltiva l’avocado in casa ti devi procurare un frutto, toglierne la bucca, ripulire la polpa (che potrai consumare) e tenere il seme da parte: nella sua parte tenera è indispensabile introdurre tre stuzzicadenti, facendoli penetrare per non più di metà della loro lunghezza totale. Grazie a questo accorgimento, viene agevolata la fuoriuscita delle radici, e in più il seme può contare su un sostegno nel momento in cui verrà appoggiato. Proprio per questo motivo occorre che gli stuzzicadenti e il seme formino insieme un angolo di 120 gradi. Dopo aver riempito un vaso di acqua, devi porre il seme di avocado sulla sua imboccatura, aiutandoti con i tre stuzzicadenti, facendo in modo che tra il seme stesso e l’acqua vi sia una distanza di circa due centimetri.

Ebbene, dopo sei o otto settimane, se tutto andrà come deve andare, compariranno sulla base del seme delle radici dalla consistenza carnosa e di colore bianco. Così, gli stuzzicadenti possono essere rimossi, e il seme può essere invasato all’interno di un contenitore con del terriccio organico, tenendo presente che la profondità non deve superare gli 8 centimetri. Per quel che riguarda la posizione, è richiesta l’esposizione in un luogo illuminato a sufficienza, umido e quanto possibile caldo. Con il passare del tempo, dal seme spunterà uno stelo da cui si dipaneranno foglie di forma allungata e di colore verde scuro.

La pianta

A questo punto giunge il momento di sapere come si coltiva l’avocado in casa: tieni conto che avrai a che fare con una pianta che si svilupperà in modo molto veloce e che avrà bisogno di essere rinvasata una volta all’anno. Nel momento in cui avrà raggiunto i 20 centimetri di altezza, per agevolare la crescita di rami nuovi bisognerà eliminare la punta. Così, la pianta diventerà sempre più grande e rigogliosa, perfino in modo inatteso. Ora che sai come si coltiva l’avocado in casa, pensi che metterai alla prova il tuo pollice verde?

Share.

About Author