Giardino Giusti a Verona: il tour virtuale

0
Il Palazzo Giusti e giardino annesso, sono situati a est di Verona, a breve distanza da Piazza Isolo e vicino al centro della città. Il palazzo fu costruito nel XVI secolo e il giardino Giusti di Verona è considerato uno dei migliori esempi di vecchi giardini italiani.
Il palazzo è una struttura neoclassica del XVI secolo con una torre costruita nel 1701.

Giardino Giusti a Verona: il tour virtuale

I giardini rinascimentali italiani sono stati realizzati nel 1580 e sono considerati alcuni dei più bei giardini rinascimentali d’Europa; uno splendido parco con terrazze che salgono fin sulla collina. Includono un parterre, complesso di aiole a disegni geometrici ornamentali dei giardini e un labirinto in siepi di bosso, con vista mozzafiato del paesaggio circostante. Inizialmente, sono state progettate solo due parterre quadrate sui lati della via cipressa, e un labirinto alle spalle di quello recente, mentre, alcuni anni dopo, quattro parterre di sole aiuole furono disegnate a sinistra. Un’opera Il Paradiso de’ Fiori ovvero Lo archetipo de’ Giardini di Francesco Pona (1622) rende informazioni a riguardo delle piante e dei fiori coltivati in questo periodo a Giardino Giusti. L’attuale disposizione unificata delle parterre del giardino risalgono all’inizio del XX secolo e il labirinto è stato ricostruito dopo il 1945. La famiglia Giusti, proprietaria del palazzo sin dal XVI secolo, è stata autorizzata dall’imperatore austro-ungarico a cambiare il suo cognome originale a “Giusti del Giardino” per via della grande importanza dei giardini.
Il bel giardino rinascimentale è dominato da un imponente e antico viale di cipressi, che ha impressionato, persino, il poeta Goethe. Su numerose terrazze si trovano sculture in marmo, cipressi e siepi e sul più alto del giardino vi è una scultura, dove potrai avere una splendida vista sul palazzo e sulla città. Il Giardino Giusti si apre su un ampio “parterre” realizzato con aiuole geometriche, che comprende la zona in piano e quella in pendenza fino alla Grotta che si apre sotto il Mascherone.

Giardino Giusti: una storia d’altri tempi

Imbocca il Ponte Romano fino alla riva orientale del fiume Adige e ti ritroverai in un’oasi di pace e tranquillità. Nascosto dietro la facciata arancione sgretolata di Via Giardino, il Giardino Giusti di Verona è uno dei giardini rinascimentali più belli d’Italia. Un giardino di una tale bellezza che ti trasporta in un mondo di raffinatezza rinascimentale: un “secondo paradiso” come lo definiva il viaggiatore inglese Thomas Coryate.
Agostino Giusti era un Cavaliere della Repubblica Veneziana e Gentiluomo del Granduca di Toscana, autore della progettazione di questo bellissimo giardino, che serviva da sfondo per il suo palazzo. Giardino Giusti nasce nel 1570, con tutto il fascino italiano del periodo, restaurato negli anni Trenta e presenta gran parte delle sue caratteristiche originali dalle fontane alle statue mitologiche fino ad un labirinto e la grotta del “genius loci”, oltre ad un’impressionante collezione di resti romani.

Giardino Giusti: una vista mozzafiato e un labirinto leggendario

Le terrazze del Giardino Giusti sono ordinate in modo tale da scoprire gradualmente una vista mozzafiato su paesaggi splendidi. La terrazza è nascosta dal bosco e senza dubbio un posto riservato per il romanticismo e le panchine appartate nascoste tra la vegetazione sono ovvi inviti a questo proposito. Secondo una legenda popolare locale, gli amanti che riescono a trovarsi nel labirinto sono destinati a stare insieme per sempre. E tu, vorresti provarci?

Share.

About Author