Calendario delle semine: cosa piantare a giugno nell’orto

0

Cosa piantare a giugno? Una domanda che sia coltivatori esperti che alle prime armi si pongono con l’arrivo della bella stagione. Come è risaputo, infatti, ogni mese è adatto per la coltivazione di particolari semine e per questo motivo risulta utile far affidamento al calendario delle semine. Ma di cosa si tratta e perché è così importante sapere cosa piantare e quando? Cosa seminare a giugno e quali sono le caratteristiche della stagione? Scopriamolo assieme!

cosa piantare a giugno calendario delle semine

Cosa piantare a giugno

Calendario delle semine: cos’è e perchè è importante

Fare riferimento al calendario semine è fondamentale per evitare possibili errori. Ogni stagione, infatti, favorisce la crescita di determinati ortaggi grazie alla presenza di specifiche condizioni climatiche e naturali. Nei mesi di maggio e giugno, ad esempio, è sconsigliabile fare le semine in semanzio, mentre bisogna partire già con le piantine. Seguendo scrupolosamente il calendario semina orto, ad esempio, bisognerebbe preparare i pomodori in semenzaio già nei mesi di marzo e aprile. In questo modo, infatti, risultano già pronti ed è possibile piantare pomodori nei mesi di maggio e giugno. Questo ovviamente vale per tutti i mesi dell’anno. Il bravo coltivatore, infatti, conosce bene i tempi di crescita delle piante, fin da quando sono dei semi, e per questo motivo ne programma la crescita nei tempi e nei modi giusti, proprio secondo il calendario orto.

Calendario lunare

In molti ritengono che oltre a prendere in considerazione il calendario delle semine, sia opportuno seguire anche il calendario lunare. In passato, infatti, per decidere cosa piantare nell’orto non si seguiva un calendario delle semine, ma bastava rivolgere lo sguardo al cielo e si decideva di conseguenza se fosse o meno il periodo giusto. Così come la luna influenza le maree, nulla esclude che sia in grado di influenzare la presenza di acqua e umidità presente nel terreno. In particolare il ciclo lunare è suddiviso in quattro fasi, dette quarti, ognuna delle quali dura 7 giorni.

Luna nuova – Primo quarto

Durante questa fase viene favorita la crescita delle radici e delle foglie e per questo motivo è opportuno seminare ortaggi che producono i semi al di fuori del proprio frutto.

Luna crescente – secondo quarto

È il momento giusto per seminare gli ortaggi che producono i propri frutti al di sopra del terreno ed i cui semi si trovano proprio all’interno dei frutti.

Luna piena – terzo quarto

Nel terreno vi è maggiore umidità e quindi è preferibile piantare tuberi e ortaggi che crescono sotto terra e fare la potatura.

Luna calante – ultimo quarto

Durante questa fase è opportuno dedicarsi al raccolto.

Cosa piantare a giugno secondo il calendario dell’orto

pomodori

Quando piantare i pomodori

Come già visto, basta seguire il calendario delle semine e il lunario per sapere cosa coltivare in ogni periodo dell’anno. Ma entriamo nei dettagli e scopriamo cosa piantare a giugno.

Questo mese si presta bene alla realizzazione di un orto sul balcone. In particolare è possibile procedere con la semina piselli, oppure con la coltivazione di pomodori in vaso. Durante il mese di giugno le temperature dovrebbero essere finalmente stabili e per questo motivo è possibile seminare in piena terra. Allo stesso tempo si consiglia di dedicarsi alla semina protetta degli ortaggi che si dovranno poi raccogliere nei mesi successi, con l’arrivo dell’autunno, come finocchi, zucchine e porri.

lattuga calendario dell'orto

Cosa piantare nell’orto mese per mese

In base alle caratteristiche di questa stagione, quindi, cosa seminare a giugno? È possibile seminare: zucchine, scarola, rucola, pomodori, piselli, broccoli, cardi, basilico, bietola da coste, barbabietola, camomilla, cavolfiori, carote, cavoli, cicoria, cetrioli, fagioli, finocchi, indivia, lattuga, peperoni, meloni, prezzemolo, ravanelli e zucca.

Cosa fare a giugno nell’orto

Oltre a seminare, nel mese di giugno è possibile svolgere altri lavori nell’orto. In particolare visto il susseguirsi di giornate sempre più calde, è opportuno dedicarsi maggiormente all’innaffiatura delle piante. Bisogna procedere con il trapianto di quanto coltivato nei semenzai nei mesi precedenti, avendo l’accortezza di inumidire il terreno. Se si procede con il trapianto in vaso, invece, ricordatevi di cospargere il fondo con palline di argilla espansa o cocci, in modo tale da trattenere meglio l’umidità. Durante il mese di giugno, inoltre, è possibile raccogliere e gustare i frutti e gli ortaggi di stagione, come fragole, pomodori, pesche, peperoni e zucchine, ma anche mirtilli, nespole, limoni e albicocche.

Share.

About Author

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: